Villa Cimena

Villa Cimena

Villa Cimena - Location per eventi

Villa Cimena

VILLA CIMENA – Strada Cimenasco 113 – 10090 Castagneto Po

Dimora storica a pochi chilometri da Torino, ospita eventi esclusivi in ambienti di grande fascino e suggestione.

Da una straordinaria posizione che domina il Po e la pianura padana, nasce il disegno di una grande villa neoclassica che fa esplicito riferimento ai modelli architettonici palladiani: la facciata principale è caratterizzata da un doppio portico a ordini sovrapposti, ionico nella parte inferiore e corinzio nella parte superiore, sormontato da un frontone triangolare. Dalla balconata sopra il portico, l’assenza di alberi di grandi dimensioni consente alla vista di spaziare in un panorama che abbraccia la pianura del chivassese fino a chiudersi con la cornice delle Alpi. Al termine del viale alberato di accesso, due ampie scalinate semicircolari conducono al giardino di delizia, raffinata terrazza di aiuole e percorsi irregolari, che si frappone tra il palazzo e il parco che lo circonda. Dal viale di platani, sentieri disseminati di statue conducono al giardino all’inglese, dove si svela quel laghetto che, dal progetto dell’architetto Sada, ne avrebbe costituito la principale attrattiva.

Maggiori informazioni sulla location: www.villa-cimena.it

Villa Cimena

Villa d’Agliè

Villa d’Agliè

Villa d’Agliè

VILLA D’AGLIE’ – Strada alla Villa d’Agliè 26 – 10132 Torino – 180 pax

 

Disponibile per matrimoni e catering solo nei fine settimana.

 

La Villa d’Aglié è la cornice perfetta per i vostri eventi sulla collina ad un passo dal centro di Torino: dai catering aziendali ai matrimoni godrete di una posizione unica. La Villa d’Aglié è la sede che ha scelto il catering Bon Ton per accogliervi a Torino, gli uffici di Bon Ton sono infatti ospitati in questo stupendo contesto. Venite a trovarci e potrete vedere la location, in grado di accogliere eventi privati ed aziendali, in spazi sia esterni che interni.
La Villa d’Agliè, già Villa Morel, è una villa di origini seicentesche situata sulla collina di Torino, a 15 mn dal centro città, rimasta pressoché immutata, con meravigliosi soffitti a cassettoni e sale con carta da parati cinese. Il suo splendido parco di ippocastani e tigli dal 2007 è citato dal Registro dei Giardini Storici, grazie alle origini seicentesche e alle modifiche per mano dell’architetto paesaggista Russel Page.

Proprietà del Duca Carlo Emanuele I°, figlio di Emanuele Filiberto e di Margherita di Valois, la Villa passa in mano ad un importante avvocato legato alla corte sabauda: Gaspare Bellezia e, all’inizio dell’800, a Sir John Foster, Ambasciatore d’Inghilterra, che trasforma il giardino all’italiana in giardino romantico, piantando cedri del Libano, sequoie e ippocastani.

Novità 2021: nuovo padiglione che potrà ospitare fino a 180 persone.

Castello di Agliè

Castello di Agliè

Il Castello di Agliè

Il CASTELLO DI AGLIE’ – Piazza del Castello, 2 – 10011 AGLIE’

Il catering Bon Ton lavora in contesti magici! Il Castello di Aglié è la cornice perfetta per gli eventi Bon Ton. In questa location storica, Bon Ton studierà gli allestimenti e il menù più adatti al tuo evento. Sapremo consigliarti come preparare al meglio il tuo evento all’interno degli spazi e come valorizzare questa residenza in tutto il suo splendore.
Il Castello Ducale di Agliè, inserito nel circuito delle Residenze Reali del Piemonte, risale al 1100 e ha visto il  passaggio di duchi, principi e re. I Savoia lo acquistarono nel 1763, lo fecero ristrutturare dall’architetto Ignazio Birago di Borgaro e vi trascorsero lunghi periodi di villeggiatura. Nel 1825 il re Carlo Felice lo fece riarredare dagli artisti di corte e ancora oggi si possono ammirare gli allestimenti degli ambienti e dei giardini. Circondato da un parco con alberi secolari e grandi serre, il castello conta oltre 300 stanze con un patrimonio di arredi e collezioni prezioso ed eterogeneo, che spazia dai quadri ai reperti archeologici, fino alle sorprendenti raccolte ornitologiche e orientali. Il Salone da Ballo affrescato e la successione di ambienti d’epoca perfettamente conservati rendono il castello un trionfo di eleganza e splendore. E’ possibile organizzare matrimoni con rito civile e catering per eventi privati e aziendali.

www.polomusealepiemonte.beniculturali.it

Castello di Monale

Castello di Monale

Castello di Monale

 

Scopri il Castello di Monale e troverai la location perfetta per qualsiasi evento tu voglia organizzare grazie alla presenza di ampi saloni, del cortile interno, del parco privato e delle tre splendide suite.

È il luogo ideale per celebrare matrimoni sia con rito civile che religioso. Nel primo caso, il Sindaco del paese può officiare il matrimonio nel grande parco privato o nella galleria affrescata, la quale offre una suggestiva vista sulla vallata. Nel secondo caso, il matrimonio può essere celebrato anche all’interno di una piccola chiesa barocca in prossimità del Castello, tanto vicina da poter essere raggiunta comodamente a piedi. In entrambi i casi, il ricevimento può essere allestito dove la neo-coppia di sposi preferisce.

Lo spazio si presta perfettamente a organizzare qualsivoglia evento sia al chiuso che all’aperto, avendo anche la possibilità di installare tensostrutture temporanee.

L’acustica del cortile interno dona il luogo perfetto per accogliere concerti o altre manifestazioni musicali.

Insomma, che siano matrimoni, ricevimenti, convegni o attività di carattere culturale o enogastronomico, il Castello di Monale è il luogo da sogni in cui tutti vorrebbero organizzare il proprio evento.

Contatti:
Alessandra: +39 3246964158
Isabella: +39 3355427763

www.castellodimonale.it

 

Castello di Monale

Villa Franchetti

Villa Franchetti

Villa Franchetti

Insieme ad altre dimore storiche delle Valli di Lanzo, Villa Franchetti testimonia il periodo di maggior splendore della villeggiatura valligiana.
Con il suo parco, che un tempo abbracciava tutta la collina, oggi rappresenta uno dei più fedeli recuperi di restauro di queste valli.
Edificata nel 1861 dal Barone Raimondo Franchetti, proprietario della Ca’ D’Oro di Venezia, che vi soggiornò a lungo con la moglie Luisa Rothschild, fu frequentata da personaggi celebri, fra i quali il principe Umberto di Savoia, Giacomo Puccini e fu sede del ministro del terzo Reich Herman Goering.
Oggi la Villa, perfettamente restaurata, è aperta al pubblico solo in poche occasioni.
Al suo interno il salone, la sala da pranzo la splendida terrazza danno la possibilità di creare scenografie mozzafiato. Al piano superiore le tre stanze e il salotto permettono un soggiorno di estremo relax in pieno stile Belle Époque.
La capienza dei due saloni e del terrazzo permettono di gestire eventi di circa 100 ospiti, con la possibilità di creare tensostrutture nel sottostante parco.
Il magnifico cedro del Libano di oltre 150 anni, la presenza di piccoli gazebo in ferro battuto diventano naturale sfondo di foto incredibili.

Per avere informazioni e disponibilità contattare Antonella Martinetto al numero 3358296837

Locations per eventi: Villa Franchetti, Viù, Piemonte

Villa La Gioiosa

Villa La Gioiosa

Villa La Gioiosa

Villa La Gioiosa è sorta alla fine del ‘700, questa casa costituiva l’ultima postazione nella frazione di Sassi per portare le pietre destinate alla costruzione della Basilica di Superga, che richiese quindici anni e impegnò oltre settemila uomini.
L’imponente pozzo pubblico che ancora oggi si erge dinanzi alla facciata rappresentava l’agognato momento di ristoro. Come antica testimonianza di questa epica impresa sono rimasti alcuni sassi in un angolo del grande spiazzo erboso, piccole sculture dell’epoca passata.
Al corpo centrale della villa la proprietà ha successivamente unito il rustico confinante. Ne deriva un effetto architettonico originale creato da piani sfalsati ma armonizzati da finiture e dettagli come le inferriate eseguite da artigiani su disegno d’epoca.
La facciata è caratterizzata da un audace giallo intenso accompagnato dal rosso geranio per gli infissi, in antitesi alla sobria tradizione piemontese dei toni pastello; tutta l’abitazione riflette questa ridondanza di colore usato senza parsimonia, trasgressivo, giocato sulle tonalità giallo sole, rosso pompeiano e verde brillante.
Citazioni tradizionali come la vecchia scala in pietra, i pavimenti in legno di noce e il soffitto a volta sottolineano la vocazione agreste dell’abitazione dai lunghi corridoi ombrosi, il saliscendi degli scalini, i balconi e la terrazza affacciata sul fresco delle piante secolari.
Caratteristica della casa sono le cinquantotto finestre aperte sulla città per abbracciare l’arco alpino e che svelano nel bosco, tra la roccia e l’edera, una romantica scaletta che conduce alla Basilica di Superga. Lo sguardo si spinge sulla massa fiorita di bigoncia che si arrampica lungo i balconi segno beneaugurante secondo la tradizione della campagna torinese; intorno il platano e l’ippocastano di duecentocinquanta anni svettano nella grande corte a guardia della casa.

Locations per eventi: Villa Balbiano, Piemonte